FINAVAL

FINAVAL S.p.A. è una società del Gruppo Feltrinelli operante nel settore immobiliare fin dal 1975 e a partire dal 1989 Finaval è divenuta la società che gestisce tutto il patrimonio immobiliare del Gruppo Feltrinelli, sia direttamente sia attraverso società controllate.

Finaval è attualmente attiva in due settori del mercato immobiliare: la gestione del patrimonio edilizio e lo sviluppo di progetti di trasformazione urbana.

Per quanto attiene alla gestione del patrimonio, Finaval è proprietaria di alcuni importanti complessi immobiliari a Roma, Milano, Torino, Bologna, Palermo e altre rilevanti città.

Per quanto riguarda invece lo sviluppo immobiliare, la Società è attualmente impegnata in due significativi progetti, entrambi localizzati in aree storicamente rilevanti del Comune di Milano.

PROGETTO PORTA VOLTA

 

Visita il sito FeltrinelliPortavolta

La valorizzazione dell’area Porta Volta

Insieme all’edificio destinato alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, centro di studio e ricerca, riconosciuta a livello mondiale, sorgeranno altri drails sue edifici destinati prevalentemente a uffici, punti di ritrovo, ampi spazi verdi, e piste ciclabili con percorsi pedonali: il progetto nel suo insieme costituirà un importante intervento di valorizzazione dell’area Porta Volta, a favore della città e dei suoi abitanti.

 

Un luogo ricco di storia

La peculiarità dell’area è rappresentata dalla sua localizzazione lungo il tracciato delle Mura Spagnole: le antiche mura, risalenti al Quindicesimo secolo, sono le ultime di una serie di fortificazioni che, a partire dai tempi romani, hanno definito i confini della città. Con l’apertura dei Bastioni alla fine del XIX secolo, via Alessandro Volta ha segnato l’inizio dell’estensione della città al di fuori delle vecchie mura, rappresentando un nuovo asse di collegamento tra il centro storico e il Cimitero Monumentale.

 

Una porta, il punto di riferimento della città

I Caselli Daziari di Porta Volta offrono un importante punto di riferimento nel tracciato urbanistico della città di Milano. La posizione degli edifici Feltrinelli e Fondazione lungo viale Pasubio e quella dell’edificio del Comune tra viale Montello e Porta Volta evidenzia la presenza della Porta, mantenendo la tradizione milanese degli edifici gemelli, come quelli realizzati in Piazza Duomo, Piazza Piemonte e Piazza Duca D’Aosta.

 

Oltre alla tutela dei resti delle Mura Spagnole, il Progetto Feltrinelli per Porta Volta prevede la realizzazione di un’ampia area verde pubblica, con boulevard e piste ciclabili, intesa come estensione e prolungamento dei viali esistenti. A livello stradale i nuovi edifici ospiteranno caffetterie, ristoranti e negozi, restituendo ai cittadini un’area riqualificata, fruibile e da vivere.

 

Una casa per la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

Uno stretto passaggio separa la Fondazione dall’edificio Feltrinelli, esprimendo in questo modo la volontà specifica di realizzare due costruzioni autonome, ma nello stesso tempo parte di un unico progetto. Il piano terreno della Fondazione ospita una libreria e una caffetteria. Al primo piano uno spazio multifunzionale a doppia altezza; nella sala lettura, situata all’ultimo piano dell’edificio, la possibilità per il pubblico di consultare i documenti storici dell’importante archivio della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

 

Un progetto milanese: scala architettonica, struttura e ripetizione

I nuovi edifici si ispirano alla semplicità e alla imponente scala delle architetture che caratterizzano l’architettura storica milanese e anche al tratto lungo e lineare delle tipiche cascine della campagna lombarda, che già rappresentarono un importante punto di riferimento per Aldo Rossi e per il suo progetto del Gallaratese. Struttura e ripetizione sono i principali temi della nuova architettura, lunga e stretta, dove il tetto inclinato diventa un tutt’uno con la facciata dell’edificio.

 

La struttura si adatta ai confini storici dell’area, con un allineamento dei suoi edifici al tracciato storico e con il giusto equilibrio tra trasparenza e definizione degli spazi interni. La composizione dei pieni e dei vuoti genera ritmo lungo tutta la struttura, che permette la presenza di spazi diversi, pur nella chiara unitarietà del progetto. Il progetto Feltrinelli per Porta Volta rappresenta il risultato di una costante ricerca dei temi che nel corso della storia hanno definito la particolare architettura di Milano e hanno caratterizzato i progetti più emblematici della città.

LETTERA AI CITTADINI

Con questa lettera vorremmo presentarci per dirvi chi siamo e che cosa stiamo realizzando qui a Porta Volta. FINAVAL è la società di sviluppo immobiliare del GRUPPO FELTRINELLI (si, quelli dei libri e delle librerie) e questa società realizzerà due grandi edifici destinati a uffici e a essere la nuova sede della FONDAZIONE GIANGIACOMO FELTRINELLI,uno dei maggiori centri al mondo di documentazione e ricerca sulle società contemporanee e sulle loro trasformazioni.

La zona in cui stiamo iniziando a lavorare la conoscete certamente: è l’area che, parten- do dal CASELLO DAZIARO di PORTA VOLTA, si trova tra viale Pasubio e viale Crispi, in direzione di piazza XXV Aprile. Oggi l’area è in gran parte dismessa e comprende ruderi pericolanti di vecchi magazzini e negozi. Abbiamo cercato da tempo di immaginare un progetto di RIQUALIFICAZIONE e finalmente, dopo un lungo percorso iniziato nel 2006 e grazie anche al notevole lavoro svolto dalla attuale Giunta Comunale (e dalla precedente), oggi possiamo cominciare a rendere questa area un posto gradevole e fruibile per il quartiere e tutta la città.

Il progetto è stato sviluppato da uno dei più importanti studi di architettura del mondo: HERZOG & DE MEURON, che ha lavorato quattro anni per immaginare e progettare una struttura slanciata, lunga e trasparente, moderna e al contempo classica.

Sarà costituita da due edifici e comprenderà 15 MILA MQ di PARCO e spazi pubblici: 1 km di piste ciclopedonali, zone di gioco e ristoro per i bambini e di passeggio per tutti.

Tutta l’area avrà un aspetto molto diverso dall’attuale: negozi, bar, ristoranti, un grande spazio per eventi e presentazioni e una SALA DI STUDIO E LETTURA. Da un posto quasi abbandonato, questa zona – che si raccorda alla grande trasformazione di tutta l’area di Porta Nuova e di piazza XXV Aprile – vivrà di una VITA NUOVA, e si valorizzerà per gli abitanti di Milano, e in modo evidente e diretto per quelli come voi che intorno a essa già vivono.

Il CANTIEREè previsto duri circa 30 mesi da oggi e vorremmo continuare a tenervi informati, passo passo, dei suoi progressi.

Potrete seguirci su finaval-immobiliare.it oppure, in seguito, su feltrinelliportavolta.it.Vi invieremo a intervalli di qualche mese degli aggiornamenti attraverso cartoline con informazioni sintetiche e durante la vita del cantiere cercheremo di creare anche dei momenti di PARTECIPAZIONE.

Naturalmente presteremo molta attenzione a provocare meno disagi possibile. Se vorrete segnalarci situazioni particolari, potete farlo scrivendoci alla e-mail: PORTAVOLTA@FINAVAL-IMMOBILIARE.IT.

Stiamo mettendo le nostre migliori energie su questo importante progetto per milano, per il QUARTIERE e per noi.

GRAZIE! E a presto.

Francesco Ciro Bonzio
Amministratore Delegato Finaval S.p.A.
Gruppo Feltrinelli

DOWNLOADS

AVVISI

rfq_29161 - Realizzazione di piazza ad uso pubblico ed illuminazione pubblica - scomputo oneri urbanizzazione secondaria sotto soglia (CIG 62162568B9) – PROROGA DEI TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

Si comunica la proroga dei termini di presentazione delle offerte al giorno Giovedì 28 maggio 2015 ore 12.00

Entro e non oltre 5 giorni naturali e consecutivi antecedenti il nuovo termine di presentazione delle offerte dovranno pervenire le eventuali richieste di chiarimento.

Milano, 20 maggio 2015

PALAZZO GORANI

 

Visita il sito Palazzo Gorani

Il nuovo complesso sorge in una delle zone più esclusive della città, a pochi passi da Piazza del Duomo ed al centro della Milano Romana. La posizione unica, l’ampia zona riservata al passaggio pedonale, la presenza dei reperti archeologici ed il nuovo giardino, ne fanno un luogo protetto, rilassante e quasi segreto. Il progetto prevede la realizzazione di due edifici residenziali e di un ampio spazio pubblico, sviluppato intorno alla Torre Gorani. Le strutture saranno completamente nuove, innovative, estremamente funzionali, ma in armonica contiguità con i reperti archeologici dell’area. Immagine “volo d’uccello”

 

La doppia natura del progetto, il suo legame col passato e la sua spinta al futuro, si rispecchia anche nella scelta dei materiali: la facciata a doppia pelle con intonaco autopulente, i serramenti in acciaio e bronzo, sono soltanto alcuni esempi delle caratteristiche uniche di questi edifici. Se le finiture degli appartamenti si dimostrano in linea con l’eleganza antica, attualizzandola secondo gli standard contemporanei, le scelte macroscopiche affrontano i grandi temi dell’oggi in termini di ecosostenibilità.

 

Gli edifici sono infatti dotati di impianti all’avanguardia, utilizzano acqua di falda come fonte ecosostenibile per l’impianto di climatizzazione invernale ed estiva, e pannelli radianti di ultima generazione. a. La classe energetica raggiunta è la A, con consumo energetico stimato in progetto pari a circa 27,5 kWh/mq anno, di modo da garantire il minimo impatto ambientale nonché il minimo consumo di energia.

 

Principali dati di progetto:

2 edifici
15 appartamenti
5 unità commerciali
Circa 30 box interrati al di sotto degli edifici
Superficie commerciale: circa 4.000 mq
Data inizio lavori: luglio 2013
Stima data fine lavori: primavera 2015

Per maggiori informazioni consultare il sito www.palazzogorani.it

CONTATTI

FINAVAL   S.P.A.

Via Natale Battaglia, 12
20127 MILANO (MI)
tel.: 02.86463531
mail : portavolta@finaval-immobiliare.it